Il Museo Archeologico di Cecina permette ai propri visitatori di conoscere ed apprezzare la storia della bassa valle. Aperto nel 2003, il museo conta ben 12 sale espositive in cui sono raccolti diversi reperti storici rinvenuti sul territorio oppure acquisiti grazie a donazioni private.
Gli oggetti spaziano dall’età paleolitica all’età romana, periodo in cui nacquero e si svilupparono molte delle attuali località della Val di Cecina. Ne emerge la storia di un territorio antico che da Volterra arriva fino al mare popolato da guerrieri, mercanti, contadini.
Grande attenzione è dedicata in particolare agli Etruschi, popolo ancora oggi piuttosto misterioso, ma che ha lasciato dietro di sé numerose testimonianze. Nel museo si possono ammirare molti reperti provenienti dalle necropoli di Casale Marittimo che contenevano il corredo funebre dei guerrieri etruschi. Sono presenti anche vari gioielli romani e piccole sculture.
Il Museo Archeologico di Cecina ha sede nella Villa Guerrazzi, in località La Cinquantina, a pochi km da Fattoria Palazzeta. Nonostante le ridotte dimensioni, il museo è particolarmente rilevante perché gli oggetti esposti hanno un altissimo valore scientifico e storico.